Tindari Nebrodi
     
Introduzione  

A 823 metri sul livello del mare sorgeva un tempo la gloriosa Gioiosa Guardia, nel medioevo,  punto di osservazione e di guardia a difesa delle popolazioni della costa, Da cui l'antico nome.
Fondata nel 1094 per volere del Conte Ruggero, anticamente la città era divisa in 4 quartieri,
uno per ogni chiesa edificata. Rasa al suolo dal terremoto del 1783, Gioiosa Guardia rinasce sulla costa,  assumendo il nuovo ed attuale nome di Gioiosa Marea.
La storia di Gioiosa marea rivive nei suoi monumenti come:
la chiesa di san nicola, il vicino Museo di arte sacra. Di notevole importanza anche la Chiesa di Santa Maria delle Grazie, e da non dimenticare l’Antiquarium, ricco di testimoniante preistoriche e greche.  Il Patrono San Nicola, si festeggia il  6 dicembre.  Particolarmente sentito a Gioiosa Marea è il carnevale, che ha inizio con l’uscita della “Racchia”, la prima domenica di Carnevale. Sovrani della tavola sono le caponate e  prodotti del mare.


 
   
 
     
       
 
Comunita europea
 
  Regione Sicilia  
Regione Siciliana
Assessorato Beni Culturali,
Ambientali, della Pubblica
Istruzione ed Educazione Permanente
 
POR
Por Sicilia 2000-2006