Tindari Nebrodi
     
Introduzione  

Alle pendici  del monte Tindari, e a pochi metri dal mare sorge Oliveri.
Fondato dai dori è famoso soprattutto per le sue spiagge e il pesce.
Pare, che  il suo nome si deve al condottiero Carlo Oliveris, un paladino di Francia  carolingio,
 
Le sue origini sono legate alle  vicissitudini della vicina Tindari.
Si suppone infatti che primi abitanti del borgo furono le famiglie Tindaritane ,
sfuggite al cataclisma del I° secolo d.C.
Il borgo, durante il Medioevo appartenne a diverse famiglie feudali
La nascita del comune di Oliveri è comunque databile tra il 1810 e il 1815.
Famoso già nell’antichità il tonno di Oliveri.
Di questo prelibato pesce parlava già Cicerone. 

Oggi il paese è a forte vocazione turistica.
Particolare la Chiesa di San Giuseppe, nella centralissima Piazza Dante,
il castello, i suggestivi panorami di Tindari,
e la rigogliosa riserva naturale con i laghetti di marinello.


 
   
 
     
       
 
Comunita europea
 
  Regione Sicilia  
Regione Siciliana
Assessorato Beni Culturali,
Ambientali, della Pubblica
Istruzione ed Educazione Permanente
 
POR
Por Sicilia 2000-2006